Newsletter Aiom testa-collo
Anno I | Numero 4 | Aprile 2017
Comitato scientifico: Carmine Pinto, Paolo Ascierto, Sergio Bracarda, Silvia Novello
Notizie

IMMUNO-ONCOLOGIA E ANTICORPI MONOCLONALI


“L’immunoterapia è un’arma in più che gli oncologi hanno a disposizione per combattere il cancro. Si basa su un concetto molto semplice. Alcuni anticorpi monoclonali, legandosi a recettori particolari che si trovano sui nostri linfociti (cioè le cellule che combattono tutto ciò che è estraneo al nostro organismo), possono ristabilire l’attività antitumorale di queste cellule. Questo concetto, intuito decenni fa, ora trova un’applicazione pratica con la disponibilità di questi farmaci che possiamo utilizzare nella pratica clinica in pazienti colpiti da alcune forme tumorali permettendo di ottenere un basso livello di tossicità e lunghissime sopravvivenze, in alcuni casi addirittura sorprendenti – afferma la dott.ssa Stefania Gori, presidente eletto AIOM -. È fondamentale continuare il percorso di comunicazione continua e assidua fra l’oncologo, il paziente e i suoi familiari perché questo permette di conoscere bene tutti i farmaci a nostra disposizione”. “È stato molto importante il ruolo dell’oncologia medica italiana nell’effettuazione degli studi clinici che hanno portato a questi risultati e all’autorizzazione all’uso nella pratica clinica dei farmaci immunoterapici - continua la dott.ssa Gori -. Cosa ci aspettiamo nel futuro? Probabilmente questi farmaci, oggi utilizzati da soli o in combinazione con altri trattamenti immunoterapici in alcune patologie, potranno essere utilizzati anche con terapie a bersaglio molecolare. L’immunoterapia è un ulteriore passo in avanti nella lotta contro il cancro”.

Guarda il video sugli anticorpi monoclonali con la dott.ssa Stefania Gori:


I RISULTATI NEL TUMORE DEL RENE


“In passato il carcinoma del rene veniva diagnosticato quasi sempre in forma avanzata – spiega il dott. Sergio Bracarda, Direttore dell’Oncologia Medica di Arezzo, del Dipartimento Oncologico dell’Azienda USL Toscana SUDEST e membro del Direttivo nazionale AIOM -. L’uso frequente delle ecografie ha anticipato la diagnosi di questa patologia in modo rilevante. Oggi circa il 60% dei casi di carcinoma renale è diagnosticato occasionalmente grazie a una ecografia effettuata per altri motivi. La diagnosi cosiddetta ‘occasionale’ (questi tumori vengono definiti ‘incidentali’ proprio per questo motivo) ha portato a una rivoluzione epidemiologica importante perché consente di approcciare chirurgicamente e quasi sempre in maniera conservativa il tumore in fase precoce. Si è quindi ottenuta in questo modo una diminuzione dell’incidenza di malattia metastatica, soprattutto all’esordio. Ciononostante circa il 25% dei casi è individuato in fase avanzata e deve essere trattato con terapie sistemiche. Questi trattamenti fino a oggi erano caratterizzati da importanti probabilità di controllo di malattia e di risposta, ma non offrivano vantaggi in termini di sopravvivenza. Negli ultimi anni sono state studiate molecole fortemente innovative che determinano modifiche del sistema immunitario, inibitori di checkpoint (inibitori del punto di controllo del sistema immunitario), in grado di riattivare il sistema immunitario rendendolo capace di riconoscere la cellula tumorale renale come tale”. A febbraio 2017 l’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) ha approvato la rimborsabilità di nivolumab, molecola anti-PD-1, nel carcinoma a cellule renali avanzato pretrattato. Lo studio di fase III CheckMate -025, pubblicato sul New England Journal of Medicine, ha evidenziato che i pazienti (con carcinoma renale a cellule chiare avanzato) hanno raggiunto una sopravvivenza globale mediana di 25 mesi con nivolumab e di 19,6 mesi con everolimus con un miglioramento di più di 5 mesi rispetto al braccio di controllo. CheckMate -025 ha anche evidenziato che i pazienti trattati con nivolumab avevano una migliore qualità di vita.

Guarda il video sul tumore del rene con il dott. Sergio Bracarda:


STEFANO VELLA NOMINATO PRESIDENTE DELL'AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO

Stefano Vella è il nuovo Presidente dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA). La sua nomina è stata ratificata in un’intesa in Conferenza Stato-Regioni ed è stata ufficializzata con l’emanazione di un apposito decreto del Ministro della Salute. Stefano Vella, 65 anni a giugno, è medico specializzato in malattie infettive e in medicina interna e ha diretto il Dipartimento del Farmaco dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) a partire dalla sua costituzione, nel 2003, fino al 2016, quando ha assunto la carica di direttore del Centro nazionale salute globale dell’ISS, che lascia ora per la presidenza AIFA. “Desidero esprimere il mio più sincero ringraziamento al Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, per avere indicato il mio nome, e a tutti i rappresentanti della Conferenza Stato-Regioni che con il loro apprezzamento hanno condiviso la scelta che mi porta alla presidenza dell'Agenzia Italiana del Farmaco - ha detto il prof. Vella -. Chi mi conosce sa che ho dedicato tutto il mio impegno professionale alla ricerca e alla sanità pubblica. Considero questo incarico un grande onore e farò di tutto per averlo meritato quando sarà tempo di bilanci. Affiancherò con la massima dedizione possibile il Direttore Generale Mario Melazzini, i nuovi colleghi del Consiglio di Amministrazione e il personale dell'Agenzia, tutti insieme impegnati per mantenere equo e sostenibile il nostro grande Sistema sanitario nazionale”.

IL SINDACO ORLANDO NEL MOTORHOME DELL'AIOM A PALERMO
"MIGLIAIA DI CITTADINI ADERISCONO AL FESTIVAL DELLA PREVENZIONE"



Grande successo per le tappe di Palermo (15-16-17 marzo), Napoli (20-21-22 marzo), Frosinone (24-25-26 marzo), Cagliari (29-30-31 marzo), Firenze (3-4-5- aprile) e Arezzo (6-7-8- aprile) del “Festival della prevenzione e innovazione in oncologia”, la manifestazione itinerante lanciata dall’Associazione Italiana di Oncologia Medica. Il progetto, reso possibile grazie al sostegno di Bristol-Myers Squibb, tocca 16 città e prosegue con altre 6 tappe. Anche le Istituzioni si sono schierate al fianco degli oncologi. Il Sindaco Leoluca Orlando è intervenuto nella tappa di Palermo e ha sottolineato “come il progetto dell’AIOM rappresenti un valido incentivo alla promozione della cultura della prevenzione, che dimostra come sia possibile costruire una dimensione sociale e comunitaria della salute e della sanità”. “Ringraziamo il Sindaco Orlando e tutte le Istituzioni locali che ci stanno supportando in questo importante progetto – ha spiegato il prof. Carmine Pinto, presidente nazionale AIOM -. È fondamentale anche il sostegno e la presenza di testimonial come la campionessa di tennis Flavia Pennetta e Al Bano che hanno portato il saluto nella tappa di Brindisi. Siamo orgogliosi del grandissimo successo che sta riscuotendo il ‘Festival’, migliaia di cittadini hanno visitato il motorhome, hanno chiesto consigli ai clinici e hanno aderito alle iniziative legate alla manifestazione. I risultati che stiamo riscuotendo in termini di adesione ci incoraggiano a programmare altre tappe e a continuare il progetto anche il prossimo anno”. Nella tappa di Frosinone è intervenuto il sindaco della città, Nicola Ottaviani, e a Cagliari ha partecipato Luigi Benedetto Arru, Assessore Igiene, Sanità e Assistenza sociale della Regione Sardegna.

Appuntamenti scientifici
WORKSHOP IMMUNO-ONCOLOGIA
Padova, 7 - 8 aprile 2017
 
DOMINO WORKSHOP
DecisiOn Making IN Oncology
Milano, 12 aprile 2017
Roma, 22 maggio 2017
 
AIOM: Lo stato dell’oncologia in Italia
Roma, 27 aprile 2017
 
LA REAL WORLD EVIDENCE IN ITALIA: STATO DELL’ARTE E PROSPETTIVE
Seconda Edizione
Roma, 27 aprile 2017
 
HEMATOLOGIC DISEASES IN THE ELDERLY
Roma, 28 - 29 aprile 2017
 
OXYMORON
Elderly Young in Lung Cancer
Milano, 5 maggio 2017
 
FOCUS ON: TERAPIE INNOVATIVE IN ONCOLOGIA
Pistoia, 12 maggio 2017
 
MASTER COURSE IMI
Management del paziente con melanoma, dalla ricerca alla terapia
Recanati (MC), 12 - 13 maggio 2017
 
INNOVAZIONE E NANOMEDICINA AL SERVIZIO DEL PAZIENTE ONCOLOGICO ANZIANO
Catania, 18 maggio 2017

IL LATO NASCOSTO DELL'EVIDENZA 
Ricerca Scientifica e Decisioni Terapeutiche in Oncologia
Verona, 23 maggio 2017
 
XI NATIONAL CONGRESS OF THE ITALIAN SOCIETY OF IMMUNOLOGY, CLINICAL IMMUNOLOGY AND ALLERGOLOGY 
Bari, 28 -31 maggio 2017

Questi e altri appuntamenti si possono consultare sul sito AIOM: www.aiom.it
© 2017 Editore: Intermedia srl Via Malta 12/B Brescia, BS 25124 Italy
tel. 030 226105 fax 030 2420472 - Reg. Trib. di Brescia n. 35/2001 del 2/7/2001
Direttore responsabile: Mauro Boldrini

Ricevi questa email perché sei iscritto alla newsletter

Per contattare la redazione e commentare le notizie clicca qui
Per consultare i numeri arretrati della newsletter clicca qui
Per sospendere la ricezione di questa newsletter clicca qui



Questo progetto è stato realizzato con il contributo incondizionato di






This email was sent to <<Email Address>>
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
Intermedia srl · Via Malta 12/B · Brescia, BS 25124 · Italy