Copy
La più grande lavanderia d’Africa all’aperto si trova ad Abidjan, in Costa d’Avorio.
Dopo averli lavati, gli indumenti vengono messi a seccare sui prati per essere poi consegnati a domicilio.
 
Raffaela Mariniello per la residenza d’artista Under the Spell of Africa a cura di Adriana Rispoli.
La residenza si è conclusa nella mostra alla Fondazione Donwahi, Nature Culture, Artifice in Abidjan, Costa d’Avorio. Novembre 2019.


Raffaela Mariniello è al Museo Madre nella mostra Utopia Distopia a cura di Kathryn Weir dal 9 Luglio all’ 8 Novembre 2021.
 

Per riceverla vai sul sito
www.iocistolibreria.it 
e compila il modulo di iscrizione alla Newsletter.

Buona lettura a tutti


Storia di una (piccola) idea
(Aldo Masullo: Metafisica, Storia di un'idea - 1996, Donzelli)

di Gigi Agnano

A Napoli, da oggi 9 luglio, una piazza del Vomero è intitolata ad Aldo Masullo, il filosofo scomparso il 24 aprile del 2020.
Dobbiamo dire grazie al direttore della libreria Iocisto, Alberto Della Sala, che, un anno fa, fu il primo a proporne il doveroso omaggio. 

continua a leggere

«Il futuro non è una grandezza fisica, il futuro non è un progetto disegnato alla parete, il futuro è la possibilità. Sta a noi questa possibilità afferrarla, sta a noi coltivarla, sta a noi, di questa possibilità, fare la condizione del nostro continuo rinnovamento per vivere e non per sopravvivere». 

A. Masullo, «L’avventuroso tempo del nostro vivere», in “PositivaMente. Proposte per una psicologia dell’agio”, a cura di M. R. Liotto, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, Napoli 2007.

IN QUESTO NUMERO

Le nostre proposte

L'Incipit
"Sangue di Giuda" di Graziano Gala

Titoli in libreria

Tre domande a Massimo Carlotto
di Antonia Del Sambro

"Silenzio" di Patrizio Nissirio
Recensione di Giuseppe Cesaro

Intervista a Romana Petri
di Donatella Schisa

Quattro chiacchiere con... Martin Rua
di Federica Flocco

Un angolo di Francia
"Daniel Golbenberg"

  di Doria Sannino

  Gli Anni Duemila di una Blogger Editoriale
di Antonia Del Sambro  
Anno 2003: "Ad occhi chiusi" di Gianrico Carofiglio


Uno spritz con Noemi Gherrero
di Gigi Agnano

Le Presentazioni di IoCiSto
 Cento Edgar Morin
 
I consigli del Libraio
a cura di Alberto della Sala

I più venduti alla libreria di tutti 
Giugno 2021

Il Maiale tra le mele: articoli e notizie  
a cura di Gigi Agnano

LE NOSTRE PROPOSTE
 
vai alle proposte

L'INCIPIT
"Sangue di Giuda" di Graziano Gala
 
Innamoratevi di quello sfasulato di Giuda, concedete “na briciola 'e tenerezza” a quel disperato, “senzaddio e senzamaronna”, a cui hanno "arrubbato 'o televisore", 'o Mivàr. Abbracciate forte Graziano Gala e godete del suo ”merulanese”, una lingua inventata e sgrammaticata, a metà tra il napoletano e il leccese. Per me è indiscutibilmente il libro del mese, quello a cui voglio più bene (Gigi Agnano).

L’altra sera s’hann arrubbato ’o televisore.  Io una sola cosa tenevo qua, a galleggiare dintra ’a stanza: ’o televisore.

continua a leggere e guarda il video

TITOLI IN LIBRERIA
  
Sono freschi di stampa. Premete il pulsante e assaporatene la fragranza...
continua a leggere

TRE DOMANDE A MASSIMO CARLOTTO
  di Antonia Del Sambro
 
Antonia Del Sambro,  giornalista, sceneggiatrice e blogger
Massimo, ancora una volta, come succede spesso nei tuoi libri, le donne occupano un posto importante nella narrazione. In questo ultimo romanzo in particolare forse sono gli unici personaggi in grado di potersi riscattare dall’inevitabile disfacimento. Ci dici a chi ti sei ispirato e quanto ti è piaciuto scrivere di loro?
continua a leggere

"Silenzio" di Patrizio Nissirio
Recensione di Giuseppe Cesaro
Giuseppe Cesaro (Sestri Levante, 12 marzo 1961) scrittore e consulente artistico.  Nel 2018 La nave di Teseo ha pubblicato il suo primo romanzo "Indifesa". Ad aprile di quest'anno è uscito, sempre per La nave di Teseo, l'ultimo lavoro dal titolo "31 aprile - Il male non muore mai".
Aveva ragione Giuseppe Sgarbi: “Solo uno sciocco può pensare che il silenzio sia muto. Vuol dire che non ne ha mai ascoltato uno. Altro che muto: ha più voci di un coro. E non una uguale all’altra”.
 
continua a leggere

Intervista a Romana Petri
di Donatella Schisa
Donatella Schisa, nata a Napoli, avvocato, ha pubblicato il romanzo "Il posto giusto" (L’Erudita, 2017) e "La nebbia quando sale" (L’Erudita, 2019) 
Eccoci qui con Romana Petri, una delle scrittrici italiane più amate dal pubblico e dalla critica. Essendo una tua ammiratrice accanita, la prima domanda che, considerati i tempi, mi viene spontanea rivolgerti è: come stai? 
continua a leggere

Quattro chiacchiere con ...
Martin Rua
di Federica Flocco
Fantasia e realismo, studio e ingegno, attualità e storia, approfondimento e ricerca, questo il mix perfetto per storie a effetto. Signore e Signori, il libro è servito. Anzi, i libri sono serviti, perché Martin Rua, l’autore di questa miscellanea esemplare, di libri ne ha scritti tantissimi (l’ultimo dei quali “Il cacciatore di Tarante” Rizzoli Edizioni) e altri ne ha in pubblicazione.
continua a leggere

Un angolo di Francia
Daniel Goldenberg
di Doria Sannino
Doria Sannino docente di francese, traduttrice e istruttrice Okido, Yoga.
Da quest’angolo di Francia, in un luglio finalmente restituito alla vacanza - o al progetto di vacanza - al mare, in montagna, al viaggio, propongo di fare la conoscenza di Daniel Goldenberg, scrittore, sceneggiatore e anche attore, all’inizio della carriera: ha recitato in Les oiseaux de lune di Marcel Aymé
continua a leggere

GLI ANNI DUEMILA
DI UNA BLOGGER EDITORIALE
di Antonia Del Sambro
 
Con Antonia Del Sambro, giornalista, sceneggiatrice e "blogger di lungo corso", proseguiamo la sua singolare rubrica. Per ciascuno degli anni Duemila, ci offre la recensione di un libro che l'aveva particolarmente colpita nell'anno di riferimento. Il tutto con lo stile e col piglio di una blogger editoriale. Siamo giunti al 2003 con "Ad occhi chiusi" di Gianrico Carofiglio (Sellerio, 2003). Buona lettura! 
Quando esce il primo legal thriller di Gianrico Carofiglio sul personaggio dell’avvocato Guerrieri quasi passa inosservato; certo i cultori del genere lo leggono e lo apprezzano, ma non c’è l’ovazione universale del grande pubblico. È solo nel 2003 con Ad occhi chiusi che esplode il fenomeno Carofiglio e Sellerio mette un altro importante tassello alla sua produzione di genere colta e sofisticata.
continua a leggere
              Uno spritz con              Noemi Gherrero
di Gigi Agnano
NOEMI GHERRERO è laureata in Relazioni Internazionali e Diplomatiche all’Università L’Orientale di Napoli, è attrice teatrale e cinematografica, performer e conduttrice di eventi nonché la conduttrice de Le parole per dirlo in onda su Rai3 ogni domenica mattina.
Noemi, sei conosciuta al grande pubblico come conduttrice televisiva. Da dove nasce questa mostra fotografica?

La mostra fotografica nasce come esigenza personale a un momento di crisi, una crisi che è stata completamente diversa dalle classiche crisi
economiche, sociali e personali. Una crisi pandemica. E pandemico non è soltanto secondo me un termine che si rifà alla malattia, al virus, un termine medico. 
continua a leggere
 
Le Presentazioni di Iocisto

 
CENTO EDGAR MORIN 
100 firme italiane per i 100 anni
dell'umanista planetario

IoCiSto ha invitato alcuni degli autori: 
Isabella ContinisioTitti MarroneMario CoppolaMauro MaldonatoGaetano ManfrediOscar NicolausBillo Paolozzi e Salvatore Pirozzi

Relatore: Adolfo Fattori

I CONSIGLI DEL LIBRAIO
a cura di Alberto della Sala 
 

I PIU' VENDUTI
ALLA LIBRERIA DI TUTTI

(giugno 2021)
 

LXXV Premio Strega
Il libro vincitore
 


IL MAIALE TRA LE MELE

ARTICOLI E NOTIZIE
  
a cura di Gigi Agnano

 
“Al prigioniero serve almeno un indirizzo oltre le mura”
Erri De Luca.
Norman Mailer: il 17 giugno del '69 iniziò la sua campagna elettorale per sindaco di New York City. Proponeva una sorta di secessione, una New York città-stato, la messa al bando delle auto private a Manhattan, la riduzione delle tasse governative, il fermo di domenica di tutti i mezzi meccanici (ascensori compresi), biciclette gratuite da noleggiare per strada. Al grido di "no more bullshit", benché definisse i suoi sostenitori "maiali viziati", nonostante alcune dichiarazioni discutibili ("la differenza tra me e gli altri candidati è che non sono buono e posso provarlo") e la condanna penale per l'accoltellamento nel '60 della seconda di sei mogli, Adele Morales (nella foto), riuscì a non arrivare ultimo. Alcolizzato, drogato, cattivo, rissoso, misogino e maschilista ("le donne vanno chiuse in gabbia!"), Mailer, oltre ad essere uno dei più importanti narratori americani, è considerato da molti come lo scrittore più eccitante della nostra era. E La nave di Teseo ne sta riproponendo l'opera.
Tarantino: “Sono onorata di annunciare la pubblicazione del romanzo di Quentin Tarantino, “C’era una volta a…Hollywood”, con La Nave di Teseo” ha dichiarato Elisabetta Sgarbi “Un vero romanzo che precede il film, e che del film è stato ispirazione, con forti differenze nei personaggi e nello sviluppo drammaturgico che il lettore italiano scoprirà il prossimo primo luglio quando il romanzo uscirà in contemporanea mondiale. Questo romanzo che è un grande atto d’amore nei confronti del cinema e della cultura italiana – conferma nella convinzione che ho avuto sin dagli anni 90, quando pubblicai la sceneggiatura di Pulp Fiction, che Quentin Tarantino è uno scrittore straordinario, oltre che il regista che conosciamo. Un narratore vero anche nel suo cinema”. 
Ricette: "Ogni tanto prendo quattro faraone, gli butto in culo un ripieno con 25 elementi che mi porta via tutta la mattina per cucinarlo: amaretto, cacao, marmellata di mele cotogne, pinoli e la mandorla della pesca con quella punta di arsenico che dà un sapore unico, poi vado a distribuirle qui e là. Proprio come l’io narrante de El especialista de Barcelona. Stanotte ho fatto tre vaschette di lasagne, con il sugo di tre ore di cottura, la besciamella con la noce moscata, ne ho data una anche al fisioterapista, per fine settimana gli darò il baccalà alla vicentina. Io ci ho fatto colazione, con le lasagne. Buonissime" (da un'intervista a La Lettura del 2014 ad Aldo Busi)
Positano: "È un posto di sogno che non vi sembra vero finché ci siete ma di cui sentite con nostalgia tutta la profonda realtà quando l’avete lasciato”. John Steinbeck, 1953
Forse
la vita vera è solo questo.
Restare seduto
solitario all’ombra di un tasso davanti al mare;
e, sullo sfondo, la montagna.
Vedere passare barche a vela, albatri,
nuvole con tutto il loro cielo addosso.
Tradurre i silenzi interiori
al ritmo di un cuore stanco.
Sperare
che approdi la nave dell’imprevisto
o che arrivi qualcuno con un segno.
E aspettare,
aspettare.

Ángel Guinda,
da “Catedral de la Noche
Due libri che hanno in comune l'Artico, i ghiacci, le esplorazioni polari, gli Inuit, i loro kayak, la caccia, i canti, lo sciamanesimo, ma soprattutto gli animali: foche, belughe, narvali, trichechi, volpi, l'orso bianco e l'animale sacro per antonomasia, la balena.
Audiolibri: "Tutti dovrebbero ascoltare gli audiolibri, perfettamente vedenti, piccoli e grandi miopi, ipovedenti, non vedenti e ciechi totali. La lettura ti offre un solo piacere, quello generato dalla scrittura. Il libro recitato ti offre tre piaceri insieme: quello della scrittura, della lettura ad alta voce e quello dell'interpretazione attoriale. Gli audiolibri fanno scoprire mille pieghe e mille segreti, rendono un libro ancora più vivo e palpitante" (Edith Bruck)
Alla cena ufficiale organizzata in un hotel di Benevento, la Ciabatti, "la più esclusa” dalla cinquina dello Strega, non c’era.
L’amica e collega Valeria Parrella ha deciso di portarla a cena fuori, mettendo poi la foto dal ristorante su Twitter e scrivendo un solo commento: “Out of contest”.
Al loro tavolo c'era anche Sandro Veronesi. 
Il film "L'amante russo", uscito nelle sale il 17 giugno, è l'adattamento del romanzo autobiografico di Annie Ernaux "Passione semplice", diventato un caso editoriale nel '92 anche per il suo carattere fortemente erotico. La regia è di Danielle Arbid e ha come protagonista il trentunenne ballerino ucraino di fama mondiale Sergei Polunin. E' la storia degli incontri (e degli amplessi) di una coppia in una relazione clandestina e, proprio per questo, tormentata. E' un libro sull'amore che lascia segni e ferite e sull'attesa tra un incontro e l'altro che pone gli amanti in uno stato di continua inquietudine.
Festival Il Libro Possibile: 200 ospiti in otto giornate su due piazze: dal 7 al 10 luglio a Polignano a Mare e il 22-23 e 29-30 a Vieste. Tra gli ospiti Patrick McGrath, Jhumpa Lahiri, Gianrico Carofiglio, Mario Desiati e Nicola Lagioia.
Albanesi: Il grande pubblico dei lettori, tra gli scrittori albanesi, conosce Ismail Kadare. Qui ne ricordiamo altri due, entrambi ospiti del Passaggi Festival di Fano: Vera Bekteshi, che ne La villa con due porte  (Salento Books) racconta la storia della sua famiglia durante la dittatura di Hoxha; e Tom Kuka, recente Premio dell'Unione Europea per la Letteratura con L'ora del male (Livio Muci Editore)  
L'otto luglio Edgar Morin ha compiuto cento anni. In "i ricordi mi vengono incontro" (Raffaello Cortina editore) ha raccolto il suo secolo di memorie, così come sono riaffiorate alla mente, senza un preciso ordine cronologico. Nella sua "filosofia della complessità", con un linguaggio semplice, riflette sull'umanità e sul mondo, superando la separazione dei saperi e facendo convivere la filosofia con le scienze, la medicina con l'antropologia e la sociologia, la musica, la letteratura e il cinema con la meccanica e la fisica. A metà strada tra Sartre e Baudrillard, ha conosciuto Marguerite Duras, Breton, Dionys Mascolo, Sartre stesso, Claude Simon, ecc... E ha viaggiato un po' dappertutto, passando spesso per l'Italia e per Napoli, dove, il primo dicembre 2008, è stato insignito della Laurea Honoris Causa in Scienze dell'Educazione dall'Università degli studi Suor Orsola Benincasa.
A proposito di libri è il primo numero di Cose spiegate bene, la nuova rivista del Post, realizzata in collaborazione con Iperborea.
Racconta come nascono i libri, cosa si fa nelle case editrici, come funzionano le librerie, come nascono le classifiche pubblicate nei supplementi culturali dei quotidiani, perché alcuni libri vengono scritti da ghostwriter, da editor, ecc. Con testi di Concita De Gregorio, Giacomo Papi, Francesco Piccolo, Michele Serra, Luca Sofri, Chiara Valerio e della redazione del Post. A cura di Arianna Cavallo e Giacomo Papi. Illustrazioni di Giacomo Gambineri.
Tulsa, Oklahoma: non mi sembra di aver trovato alcun libro in italiano dedicato al massacro di Tulsa, ovvero la distruzione, anche con bombardamenti aerei, di un intero quartiere, quello di Greenwood (per i bianchi "Little Africa"), dove viveva la più ricca comunità afroamericana degli Stati Uniti, perpetrato tra il 31 maggio ed il 1 giugno 1921. Vennero dati al fuoco l'ospedale, decine di chiese, cinque alberghi, 31 ristoranti, studi medici, drogherie e la biblioteca pubblica. Trecento morti, almeno un migliaio di feriti e circa diecimila persone che rimasero senza casa per una vera e propria operazione di pulizia etnica. Si calcola che all'operazione partecipassero circa diecimila bianchi. 
Alfred Hitchcock: prima di diventare l'incontrastato maestro della suspense, era impiegato in una compagnia di impianti telegrafici. 
Gruppo TNT: Alan Ford, che ha avuto grande popolarità in Italia, negli anni '70 e '80, nella ex Jugoslavia rappresenta ancora oggi un vero e proprio fenomeno di culto, di cui si sono occupati scrittori e giornalisti. Le sue battute fanno parte del linguaggio quotidiano e, dopo la mostra del 2014 a Sarajevo (“Alan Ford in Bosnia Erzegovina: ieri e oggi”), ce n'è stata un'ulteriore a Belgrado, al Museo della Jugoslavia, che ha avuto un enorme successo. 
Quattro libri di esorcismi: leggo su La Lettura del 13 giugno un interessante articolo di Michela Valente, in cui si dice che, a causa del Covid, "il corso formativo per esorcisti, organizzato dall'ateneo regina Apostolorum, quest'anno s'è svolto su Zoom".
Dal romanzo di Paolo Cognetti Le otto montagne, edito da Einaudi, vincitore dello Strega nel 2017, verrà tratto un film. 

Alessandro Borghi e Luca Marinelli saranno Pietro e Bruno, i due protagonisti della storiama è prevista anche la partecipazione di Filippo Timi e Elena Lietti.

La regia è di Felix van Groeningen e Charlotte Vandermeersch. Le riprese hanno già avuto inizio in Valle d’Aosta. 
"Ai sogni di Freud darei l'Oscar perenne per il miglior film" (Antonio D'Orrico)
E' morta a 93 anni Annie Blanche Banks, alias Tempest Storm, regina del burlesque. Negli anni '50 i suoi seni vennero assicurati ai Lloyd's di Londra per un milione di dollari. Non si vive di solo libri.   
       
Con La Librellula ci rivediamo a settembre,
buone vacanze!
Copyright © 2021  IoCiSto Libri Viaggi e cose belle. All rights reserved.

www.iocistolibreria.it - iocistolibreria@gmail.com

Redazione Librellula:
c/o Libreria IoCiSto
via Cimarosa, 20 - 80129 Napoli

Per ricevere la Librellula
compila il modulo

Per info, curiosità e arretrati scrivi a:
librellula.iocisto@gmail.com


Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list.


 






This email was sent to <<Indirizzo email>>
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
Libreria IoCiSto · Via Cimarosa, 20 · Naples, Na 80127 · Italy

Email Marketing Powered by Mailchimp