>>>
View this email in your browser

...buongiorno <<Nome>>, ecco la

Newsletter degli Amici di Lejeune

16 marzo 2017
[2017-03-16]
 
21 MARZO 2017
GIORNATA MONDIALE SULLA SINDROME DI DOWN:
NOT SPECIAL NEEDS, JUST HUMAN NEEDS

Il 21 marzo si celebra il World Down Syndrome Day per dare voce alle persone con sindrome di Down, favorire la loro piena inclusione sociale e promuovere un cambiamento di approccio culturale nei confronti del mondo della disabilità.

CoorDown presenta alle Nazioni Unite la sua ultima campagna di comunicazione internazionale:
 
NOT SPECIAL NEEDS, JUST HUMAN NEEDS
(fai click sul link sopra e guarda il video)

Ricevere un’istruzione adeguata, trovare un lavoro, andare a vivere da soli. Ma anche uscire con gli amici, praticare sport, avere una relazione sentimentale, esercitare pienamente i propri diritti di cittadino. Aspetti importanti della vita di ciascuno di noi e bisogni che a nessuno verrebbe in mente di definire speciali. Eppure è proprio questo il modo in cui spesso vengono etichettati i bisogni quando si riferiscono alle persone con sindrome di Down.

L’espressione “bisogni speciali” è un eufemismo molto diffuso per parlare delle persone con disabilità e delle loro necessità. Ma a guardare bene, le persone con sindrome di Down hanno le stesse esigenze di chiunque altro: studiare, lavorare, avere delle opportunità, far sentire la propria voce ed essere ascoltati. Certo, possono aver bisogno di un sostegno - che qualche volta significa assistenza vera e propria - ma questo non cambia la natura di quelle esigenze, cioè non rende “speciali” dei bisogni semplicemente umani. Una persona, per esempio, che necessita di aiuto nel parlare, nello scrivere o nell’essere capita ha la stessa esigenza di tutti noi, cioè quella di comunicare. La sola cosa differente è il grado di assistenza o il modo per soddisfare quel bisogno, non il bisogno stesso.

La dodicesima edizione della Giornata Mondiale sulla sindrome di Down, in programma martedì 21 marzo 2017, è dedicata proprio al tema della piena inclusione e della partecipazione diretta e consapevole delle persone con sindrome di Down alla vita sociale e politica della propria comunità.
....(continua a leggere)
[2017-01-30]
Prime riflessioni a margine del Convegno
Di recente abbiamo organizzato un convegno formativo, proposto gratuitamente a insegnanti e genitori, dal titolo:
 
Qual è la differenza?
Percorsi di potenziamento cognitivo nella sindrome di Down

Il Convegno si è tenuto sabato 21 gennaio al Teatro Testoni Ragazzi di Bologna, con il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale dell’Emilia Romagna, e del Comune di Bologna, ed ha riscontrato una partecipazione straordinaria (oltre 400 persone).
Obiettivo del convegno era approfondire (Qual è la differenza?), cosa fa la differenza nell'azione didattica rispetto ad un alunno con sindrome di Down.
Ci ha aiutato il Prof. Renzo Vianello, Ordinario di Psicologia dello sviluppo e dell'educazione presso l'Università di Padova, ....(continua a leggere)
 
[2017-01-30]
Materiali e link utili
In questa sezione sono presenti i link per scaricare gratuitamente i materiali del Convegno del 21/1 di cui è consentita la diffusione.
Slides 21/1/2017 - Sindrome di Down: potenziamento cognitivo e linguistico, competenze sociali e qualità della vita - Prof. Renzo Vianello Università di Padova
Volantino di promozione del convegno con programma dettagliato
A breve renderemo disponibile gratuitamente anche il video dell'intero Convegno, indicizzato in capitoli, che è in corso di edizione.

Durante il Convegno il Prof. Vianello ha illustrato alcuni siti in cui sono disponibili per la consultazione numerose ulteriori risorse relative alla sindrome di Down, prodotte dallo stesso e dai suoi ricercatori:
 
www.sindrome-down.it
www.disabilitaintellettive.it
Infine segnaliamo che le riflessioni e gli studi esposti nella prima parte della sessione mattutina da parte del Prof. Vianello, sono organicamente e dettagliatamente sviluppati nel libro: Potenziali di sviluppo e di apprendimento nelle disabilità intellettive - Indicazioni per gli interventi educativi e didattici (Vianello - Ed. Erickson).
 
[2017-01-30]
Il Prof. Vianello si è raccomandato di scriverlo anche sui muri
...e noi volentieri provvediamo:
 
[verifica di avere caricato le immagini]
 
[2016-06]
Perché il comitato Amici di Lejeune?
Il comitato Amici di Lejeune nasce dal desiderio di alcuni amici di rinnovare l’impegno affinché le persone con sindrome di Down siano pienamente accolte e considerate come soggetto attivo nella comunità in cui vivono.
Desideriamo promuovere iniziative specifiche per sostenere il contatto e lo scambio di esperienze positive tra le famiglie di persone con sindrome di Down, per condividere ed aiutarsi nella condizione specifica.
Il comitato si riconosce e si ispira alla figura di Jerome Lejeune scienziato, medico ed amico delle persone con sindrome di Down, appassionato ricercatore e sostenitore della dignità della vita umana ....(continua a leggere)
 
[2017-01-30]
Perché vale il nostro impegno?
“Non può essere negato che il prezzo delle malattie genetiche sia alto, in termini di sofferenza per l’individuo e di oneri per la società; senza menzionare quel che sopportano i genitori!
Se questi individui potessero essere eliminati precocemente, il risparmio sarebbe enorme!
Ma noi possiamo assegnare un valore a quel prezzo: è esattamente quello che una società deve pagare per rimanere pienamente umana”.
 
[J.Lejeune -1987]
 
www.amicidilejeune.it
Iscriviti alla newsletter
Torna su
Copyright © 2017 Comitato Amici di Lejeune


Vuoi cambiare le impostazioni relative alle future mail?
Puoi aggiornare le tue prefereze o disiscriverti da questa mailing list

Email Marketing Powered by Mailchimp